L'ASSOCIAZIONE

 L'Arte delle Muse è un'associazione estremamente giovane, nata il 2 settembre 2016.

L'attività principale dell'Associazione consiste nell'offrire in esclusiva per i propri soci la partecipazione al laboratorio di Teatro Musicale tenuto dai maestri Francesco Maria Moncher e Maria Pia Molinari.

Scopo del laboratorio proposto dall'Associazione è porre ciascun partecipante nella condizione di esprimere pienamente la propria personalità e le proprie doti, attraverso il teatro, il canto, la recitazione, la musica, in un ambiente libero e costruttivo com'è quello garantito dall'arte. Attraverso la partecipazione agli incontri , ogni socio ha la possibilità di migliorare sé stesso sia da un punto di vista artistico che umano, affrontando tematiche di vita che poi vengono rappresentate sul palcoscenico.

L'Arte delle Muse ha al suo attivo diverse produzioni. Gli spettacoli che vengono presentati al pubblico sono il risultato materiale e visibile del percorso svolto durante tutto l'anno. Nel corso del tempo essi si sono accresciuti, a partire da "Mamma Mia" sono diventati sempre più complessi e più impegnativi, come "Il Gobbo di Notre Dame", ma indubbiamente anche più affascinanti, come "La Bella e la Bestia".

​L'Associazione collabora strettamente con altre realtà del territorio di Riva del Garda (dove ha la propria sede), quali l'APSP Casa Mia, il Corpo bandistico della città, ed in particolare l'Orchestra delle Metamorfosi, e l'Oratorio parrocchiale di S. Maria Assunta.

Il direttivo

 Il direttivo è composto da:

       

Gabriele Molinari (Presidente)

Elisa Trentini (Segretaria)

Chiara Moncher

Fabiano Zenatti

Lorenzo Feltre

L’Arte delle Muse, fin dalla sua fondazione, ha voluto far parte di una realtà più grande di associazionismo relativo al mondo del teatro, per questo motivo, a partire dal gennaio 2017 è regolarmente iscritta alla UILT (Unione Italiana Libero Teatro), la quale, ad oggi, raccoglie circa 900 compagnie, residenti in tutte le regioni d’Italia, per un totale di oltre 14.000 tesserati, con una produzione che si aggira intorno ai 10.000 spettacoli all’anno.

Scopo della UILT è il mettere insieme «quelle compagnie che considerano il “fare teatro” un momento di creatività, di diversificazione, di sperimentazione, insomma di crescita culturale ed artistica».

Nata il 3 ottobre 1977 dall’iniziativa di alcuni importanti uomini di teatro (primo presidente fu Giorgio Prosperi), ha visto i suoi numeri aumentare esponenzialmente col passare degli anni. Dal 2004, la UILT è iscritta al Registro nazionale delle associazioni di promozione sociale, presso il Ministero del Lavoro. L’attuale presidente (eletto nel 2017) è il prof. Antonio Perelli.

La UILT, oltre a realizzare numerose rassegne teatrali su tutto il territorio nazionale, ha costituito in seno a sé stessa un Centro Studi, attraverso il quale organizza convegni, seminari e in generale incontri per la formazione di e il confronto tra compagnie provenienti da regioni diverse, con esperienze tra loro  differenti.

A partire dal 2000, la UILT stampa e distribuisce ad ogni tesserato una copia di un notiziario trimestrale chiamato “SCENA”. L’Arte delle Muse è già apparsa su questa rivista con un articolo in occasione della produzione dello spettacolo “La Bella e La Bestia” del 10 marzo 2018.

A livello internazionale, la UILT è iscritta alla AITA (Association Internationale du Théatre Amateur) e al CIFTA (Comité International des Fédérations Théatrales Amateurs de culture latine).

 

Per ulteriori informazioni: http://www.uilt.it/

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now